× Hai bisogno di assistenza?

Il nostro servizio clienti è attivo
dal lunedì al venerdì
dalle 09:00 alle 18:00
plusnutre contatti plusnutre contatti plusnutre contatti
plusnutre assitenza
Allergie primaverili: storia, scoperte moderne e fitoterapia integrata
Allergie primaverili: storia, scoperte moderne e fitoterapia integrata

  • Home
  • Le nostre News
  • Allergie primaverili: storia, scoperte moderne e fitoterapia integrata

Allergie primaverili: storia, scoperte moderne e fitoterapia integrata

Con l’arrivo della primavera, molti di noi vedono con felicità le fioriture e il ritorno del clima mite. Tuttavia, per molte persone, il cambio di stagione primaverile porta con sé una realtà meno piacevole: l’aumento delle allergie!

Le allergie sono fenomeni piuttosto comuni e irritanti.

Ma cosa succede al nostro corpo quando si scatena un’allergia?

Analizziamo insieme una semplice, ma completa, panoramica sulle allergie e il ruolo che il nostro sistema immunitario gioca in questo processo.

Il ruolo del sistema immunitario.

L’allergia è un’eccessiva risposta da parte del nostro sistema immunitario a sostanze normalmente innocue, chiamate allergeni, come polline, polveri, pelo di animali e alimenti.

Il sistema immunitario è il nostro difensore contro qualsiasi minaccia esterna. In molti soggetti, quando l’organismo entra in contatto con un determinato allergene, il sistema immunitario lo riconosce come estraneo avviando così una serie di reazioni per neutralizzarlo. Cellule immunitarie specializzate captano l’allergene e lo presentano ad altre cellule del sistema, i linfociti B, le quali iniziano a produrre anticorpi specifici, le Immunoglobuline E (IgE). Ciò significa che al primo incontro con un allergene non si verifica subito una reazione, ma la sola produzione di IgE. Quando il soggetto si espone nuovamente allo stesso allergene, scatta il guaio!

  1. Le immunoglobuline E, già in circolo, si legano a cellule immunitarie chiamate mastociti, presenti su mucose, pelle e tessuti
  2. Il legame IgE-mastociti provoca la rottura dei mastociti stessi i quali rilasciano sostanze chimiche nel corpo, tra cui l’istamina
  3. L’istamina è responsabile dei tipici sintomi delle allergie come prurito, gonfiore, secrezione di muco, dermatiti e asma.

Esiste un modo naturale per contrastare i sintomi delle allergie?

Uno sguardo al passato. Il ruolo dei rimedi naturali e fitoterapici nel trattamento delle allergie.

Partendo da riferimenti del passato è possibile individuare diversi rimedi naturali e fitoterapici utilizzati da secoli per alleviare le allergie. Gli antichi romani erano soliti consumare miele locale per contribuire a costruire resistenza al polline, riducendo così i sintomi allergici, mentre le tradizioni francesi insegnano il consumo di tisane a base di camomilla, liquirizia e ortica le quali, grazie al loro potenziale antinfiammatorio e antistaminico, sono in grado di aiutare a ridurre la congestione nasale e altri sintomi tipici delle allergie stagionali, nonché la produzione di istamina.

Ricerca moderna e integrazione

Al giorno d’oggi, la ricerca scientifica ha confermato l’efficacia di diversi rimedi fitoterapici nel trattamento delle allergie. Studi recenti dimostrano che piante officinali come l’astragalo, il desmodio e i fillanti non agiscono solo per alleviare i sintomi delle allergie, ma anche per sostenere il sistema immunitario ed epatico. Scopriamo insieme le loro funzioni!

🔸 Astragalo

E’ una pianta officinale la cui radice è ricca di polisaccaridi, flavonoidi, saponine e altri composti bioattivi. Il polisaccaride dell’astragalo, in particolare, ha dimostrato avere un effetto immunomodulatore, in grado di influenzare positivamente l’attività di diverse cellule immunitarie promuovendo la produzione di componenti fondamentali coinvolte nella risposta infiammatoria. Questo effetto immunomodulatore ha reso l’astragalo promettente nel trattamento di varie condizioni, incluse le allergie, l’asma e le malattie autoimmuni.

🔸 Desmodio

E’ una pianta tradizionalmente utilizzata nelle pratiche di medicina popolare per trattare una varietà di disturbi respiratori. I principi attivi del desmodio includono composti fitochimici quali flavonoidi, alcaloidi e saponine. Si ritiene che le sue proprietà antiasmatiche e antinfiammatorie derivino sia dalla sua capacità di rilassare i muscoli bronchiali, ridurre l’infiammazione e modulare la risposta immunitaria sia dal supportare la fisiologica attività epatica, nonché la normale funzione di depurazione esercitata dal fegato.

🔸 Fillanti

Sono piante con comprovate proprietà antinfiammatorie, immunomodulatorie e antiallergiche. Le attuali ricerche scientifiche hanno posto il loro focus sull’attività antiallergica dimostrando come questo potenziale sia basato sulla capacità dei fillanti di prevenire l’attivazione del recettore dell’istamina (H1). Evitare il legame istamina-recettore significa bloccare l’azione dell’istamina quindi alleviare l’insorgenza dei tipici sintomi di un’allergia.

Astragalo, desmodio e fillanti offrono vari benefici per il trattamento delle allergie agendo attraverso meccanismi diversi, ma complementari. Tuttavia, è essenziale considerare attentamente le indicazioni e le precauzioni associate a ciascuna pianta.

L’unione tra le pratiche antiche e le scoperte moderne nella fitoterapia offre un approccio completo e integrato alla gestione delle allergie, combinando il meglio delle tradizioni passate con le conoscenze scientifiche attuali per favorire naturalmente il benessere dell’organismo durante i periodi allergici. Questo approccio mirato non solo fornisce un sollievo temporaneo dai sintomi allergici, ma prepara anche l’organismo in modo più duraturo al periodo delle allergie, migliorando la sua capacità di risposta agli allergeni e supportando la funzione epatica nel processo di depurazione.

Riferimenti bibliografici:

  1. Stephen J Galli, Mindy Tsai, IgE and mast cells in allergic disease, Review – Nat Med 2012 May 4;18(5):693-704;
  2. Zhenjie Tang, Gangland Huang, Extraction, structure, and activity of polysaccharide from Radix astragali,Review, Bionde Pharmacother 2022 Jun:150:113015;
  3. Min Hou, Yufang Leng, Yawing Shi, Zhiguo Tan, Xiangzhen Min, Astragalus membranaceous ad a Drug Candidate for Inflammatory Bowel Disease: The Preclinical Evidence,Review, Am J Chin Med 2023; 51(6):1501-1526;
  4. Joanna Magielse, Teresita Arcoraci, Annelies Breynaert, Ines van Dooren, Rimanga Kanyanga, Erik Fransen, Viviane Van Hoof, Arnold Vlietinck, Sandra Apers, Lucy Pieters, Nina Hermans, Antihepatotoxic activity of a quantified Desmodium adscendens decoction and D-pinitol against chemically-induced liver damage in rats, J Ethnopharmacol 2013 Mar 7; 146(1):250-6;
  5. Subha Rastogi, Madan Mohan Pandey, Jay Kumar Singh Rawat, An ethnomedicinal, phytochemical and pharmacological profile of Desmodium gangeticum (L.) DC. and Desmodium adscendens (Sw.) DC., Review, J Ethnopharmacol 2011 Jun 22; 136(2):283-96;
  6. Nur Zahir Abd Rani, Kok Wai Lam, Juriyati Jalil, Hazni Falina Mohamad, Mohd Shukri Mat Ali, Khairana Husain, Mechanistic Studies of the Antiallergic Activity of Phyllanthus amorous Schum. & Then. and Its Compounds, Molecules 2021 Jan 28; 26(3):695.
Consulenza gratuita

NOTA PER IL CONSUMATORE

Non si intende fornire alcuna attività terapeutica, sanitaria o atta a curare o prevenire malattie ai prodotti qui descritti, né tanto meno si vuole ovviare alla fondamentale consulenza del Medico, ma solo riprendere informazioni da bibliografia scientifica accertata e pubblicata.

Sede Legale: Via Massimi, 37 | Sede Operativa: Via Urbania, 17 61121 Pesaro (PU) | Tel. 0721.21604 | info@plusnutre.com

© Copyright 2024 - Plus Nutre S.R.L. - Iscr. Reg. Imp. Pesaro e Urbino - P.IVA 02551270412 - REA: PS-191060 - Cap.Soc. 12.000,00 euro i.v. - Privacy & Cookie Policy

Rivedi il consenso